Profilo

Data di iscrizione: 17 mar 2021

Chi sono

Ultima figlia di Giuseppe Carullo (Napoli, 24.05.1923 – 21.07.2004, poeta, scrittore, giornalista, autore di canzoni e riviste per l’avanspettacolo), da poco tempo ho scoperto di aver ereditato da papà la passione per l’arte della scrittura. L’occasione che ha permesso a questo fuoco di divampare, la cui miccia evidentemente era già pronta, è stata la pubblicazione di una raccolta di poesie di mio padre (“Le stagioni del poeta” edizioni Farsiunlibro), che ho personalmente curato nel marzo del 2015. Il buon successo del libro, ma soprattutto l’adrenalina provata nel realizzare questo progetto, mi hanno fatto venir voglia di tirare fuori dal cassetto il sogno abbandonato, un’idea buttata giù su quattro fogli quando avevo circa venti anni e poi meglio definita nel 2013 come un soggetto per realizzare una fiction (così infatti è registrata alla sezione OLAF della SIAE).

Il passo successivo è stato trasformare quelle mini-trame in un romanzo, mixando fantasiosamente alcuni fatti realmente accaduti nella mia vita con le storie dei tre personaggi principali. E poi, rassicurata dal parere positivo di un campione rappresentativo a cui avevo fatto leggere il manoscritto, di darlo alle stampe. Così, finalmente, il 16 luglio 2016 è uscito il mio primo libro intitolato “Chi ama non dimentica” (Robin Edizioni), poi ripubblicato in una nuova versione nel febbraio del 2020 dalla Porto Seguro Editore.

Dopo di che ho continuato a intessere trame sul filo dei “Memories”, la serie. Che ha visto ai primi di gennaio del 2021 la pubblicazione del mio secondo libro, intitolato “Sempre c’è un domani”.


Antonella Carullo

Altre azioni