Ritorna la musica firmata AC/DC con l’album “Power Up”

Aggiornamento: 10 dic 2020

Dall’inizio della loro carriera ad oggi hanno venduto oltre 200 milioni di dischi, di cui 71 milioni solo negli Stati Uniti. Superato solo da Thriller di Michael Jackson, il loro album Back in Black è riuscito a posizionarsi al secondo posto tra i dischi più venduti di sempre, con oltre 50 milioni di copie distribuite in tutto il mondo. E dopo una carriera costellata di successi che dura da 47 anni, gli AC/DC non sembrano ancora aver esaurito la vena artistica.



AGGIORNAMENTO: Il nuovo album è uscito, clicca qui sotto per ottenerlo al miglior prezzo!



Pezzi come “T.N.T”, “You Shook Me All Night Long” e “Back In Black” sono solo alcuni tra quelli più famosi della band che, nonostante nel tempo abbia visto un andirivieni di nuovi e vecchi componenti del gruppo, è quasi sempre riuscita a rimanere sulla cresta dell’onda. L’ultimo decennio si è rivelato però particolarmente burrascoso: le condizioni di salute di Malcolm sono peggiorate, il batterista Phil Rudd è rimasto coinvolto in problemi con la legge e il cantante Brian Johnson è stato costretto ad abbandonare il tour del 2016 per problemi di udito. Il colpo di grazia sembra arrivare negli ultimi mesi del 2017, quando Malcolm muore. Mai come prima la carriera della band ha sentito forti, chiare e vicine le campane dell’inferno. Che sia definitivamente calato il sipario?


Nell’agosto del 2018, alcuni scatti rubati dei membri fanno riemergere la speranza dei fan di un possibile ritorno della musica firmata AC/DC. A settembre di quest’anno le voci su un possibile rientro della band in studio di registrazione si sono fatte più forti: nel giro di pochi giorni sulle pagine social ufficiali vengono pubblicati contenuti che chiaramente indicano che qualcosa si sta muovendo. I fan non hanno dovuto aspettare molto per ricevere la bella notizia dell’uscita di un singolo inedito della band, il brano Shot in the Dark, pubblicato il 7 ottobre 2020. Forse il sound del singolo non sarà più di tanto originale, dato che presenta la tipica firma degli AC/DC nel ritmo, nei riff di chitarra e nel tema. Nonostante questo, ha aperto egregiamente la strada all’uscita del nuovo album Power Up, programmata per il 13 novembre 2020.


Il disco è composto da 12 tracce inedite, su cui hanno lavorato negli ultimi anni Angus Young (chitarra solista), Brian Johnson (voce), Cliff Williams (basso), Phil Rudd (batteria) e Stevie Young (chitarra ritmica). Le bozze di gran parte dei brani sono state composte dai fratelli Malcolm e Angus, nel periodo in cui era in progetto l’album Black Ice (2008). Nel podcast Let There Be Talk, episodio #555, Angus dichiara che in quel periodo lui e suo fratello passavano tutto il tempo a scrivere nuovi pezzi. Era come se avessero riempito scatoloni e scatoloni di musica, scegliendo per Black Ice solo il primo di questi. Il loro produttore discografico, Brendan O’Brien, diceva loro che tutte le idee erano valide, ma erano così tante che molte tracce non sono mai venute alla luce, rimanendo inedite nei loro scatoloni. Angus racconta che Malcolm non se ne dispiaceva e lo rassicurava, convinto che ci sarebbe stato tempo per pubblicare tutto il materiale rimasto. Ma ben sappiamo che c’è più tempo che vita.


Il funerale di Malcolm è stato, in un certo senso, il punto di avvio per il nuovo progetto Power Up. Phil Rudd, definito come uno dei migliori batteristi dei nostri tempi, dichiara che quel giorno Angus gli aveva proposto di tornare a collaborare per un nuovo disco. In quel periodo Phil aveva già risolto i suoi problemi con la legge e ha ritenuto di essere pronto per il nuovo progetto.


Cliff Williams, il bassista, spiega di non essere stato coinvolto nel nuovo progetto già al funerale di Malcolm, ma è stato contattato successivamente tramite e-mail. Sapeva del fatto che Angus e Malcolm avevano da tempo delle tracce inedite da parte. Cliff racconta che l’album è stato registrato in circa sei settimane con il produttore Brendan O’ Brien, che li ha fatti lavorare sodo nello studio di registrazione di Vancouver.


Se la possibilità di un nuovo tour non sembra particolarmente allettante per i membri della band (diciamocelo, hanno anche la loro età), sembra invece che le idee per un ulteriore album ci siano. Se Power Up sarà o meno l’ultima scintilla degli AC/DC, sarà il tempo a svelarlo. E in attesa di scoprirlo, we salute you.


Isabella Rancan






73 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti