Ps5: La curiosa storia del tira e molla tra Sony e Dbrand

Sembra passata un’eternità, ma è stato solo a febbraio di quest’anno che la compagnia di cover per telefoni e console Dbrand ha lanciato sul mercato le coperture in nero per la Playstation 5, inoltre, non contenta la compagnia aveva sfidato Sony stessa a fargli causa.



Beh...si raccoglie ciò che si semina, ma andiamo con ordine.


Il lancio della Ps5 è stato difficile, tra il numero ridotto di console rilasciate, gli scalpers che le rivendevano al doppio del prezzo, la mancanza di esclusive di un certo peso e la carenza generale nel mercato di materiali per la fabbricazione di microprocessori, Sony se l’è vista brutta; ma un altro argomento che fece discutere all’epoca del lancio era il design stesso della console, in particolare molti utenti hanno avuto da ridire sul colore bianco della console, essendo abituati al classico colore nero che accompagnava tutte le console di casa Sony. A questo proposito molte compagnie di terze parti si fecero trovare subito pronte, pubblicando le loro coperture ancora prima che la playstation fosse rilasciata. Tra queste spicca soprattutto Dbrand che non solo sembrava offrire le coperture di maggior qualità, ma sfidò la stessa Sony a far causa contro, convinti che non ci fosse cavillo legale che li potesse minacciare.

Spoiler: c'era eccome!


Qualche mese fa, infatti, le coperture nere sono silenziosamente sparite dal negozio online di Dbrand e a spiegare la situazione è poi stato un post della azienda stessa su reddit. Nel loro post che apre con: “Non in maniera dissimile dai vostri sogni e le vostre speranze, le Darkplates sono morte”, Dbrand spiega la situazione e si giustifica da un punto di vista legale, dichiarando che i loro prodotti non violano nessun trademark o copyright esistente e che Sony non ha nessuna base per poter querelare; inoltre l’azienda sospetta che questa mossa da parte di Sony non sia altro che un tentativo di far fuori la concorrenza in vista di un imminente lancio sul mercato delle loro stesse coperture ufficiali. Facciamo notare che effettivamente questa non è la prima volta che succede una cosa del genere; difatti nel 2020 CustomizeMyPlates, una azienda simile a Dbrand, fu costretta a interrompere le vendite delle loro coperture colorate per la stessa ragione, anche se dopo poco ripresero le vendite facendo solo qualche modifica al disegno del prodotto e togliendo i piccoli simboli della playstation che decoravano le coperture.


Nonostante le accuse legali, Dbrand non si è arresa però, ed è pronta a rilasciare le Darkplates 2.0, con nuovi colori, un nuovo design e la garanzia di non venire nuovamente citati in giudizio.

Le vecchie coperture furono vendute a 50 dollari per unità e andarono in sold-out immediatamente; per le nuove invece saranno disponibili scorte più numerose e costeranno ben 70 dollari ognuna. Le Darkplates 2.0 saranno disponibili nelle colorazioni: bianco, nero, e grigio PS1 per i più nostalgici, finora non è stata rilasciata una data di lancio sul mercato, ma ci aspettiamo che saranno rilasciate molto presto.


Articolo a cura di: Jorge L. Benitez Francis



7 visualizzazioni0 commenti