Il tuo bisogno wellness

I primi minuti della tua attenzione sono fondamentali, so che ne ho solamente 7 per rapirti completamente.



Immagino che tu abbia scelto di leggere questo articolo perché, impressionato dal titolo, ora vuoi scoprire di più.


Oggi voglio raccontarti non di quando riapriranno le spa, e nemmeno del lockdown, voglio raccontarti di quanto è incredibile il modo che ognuno di noi ha di prendersi cura di sé. Lo so, lo avrai sentito molte volte, ma questa volta proverò a spiegartelo in modo che i tuoi 7 minuti siano completamente miei.


Quanti ritagli di tempo dedichi a te stesso?


La necessità di conoscere i propri bisogni è una leva efficace per intraprendere tutte le iniziative volte a soddisfare i propri bisogni, in poche parole, tu che bisogno hai? Bene, pensaci un attimo e poi cerca di trovare i mezzi giusti per soddisfarlo.


Il bisogno è la mancanza di un qualcosa, quel qualcosa che noi stessi consideriamo indispensabile, ad esempio “in questi giorni mi sento particolarmente stressata, ho bisogno di staccare”.


Adesso qual è il tuo metodo per staccare? Il mio è andare in sauna l’inverno perché a 90° sulla pelle si percepisce una piacevole sensazione, inoltre la sauna migliora la respirazione ed elimina la pelle dalle impurità. Non a caso l’effetto che rilascia al suo termine è davvero straordinario, è un mix tra la sensazione di quando hai finito una corsa di 3 kilometri e allo stesso tempo di quando hai dormito per oltre 9 ore. Pazzesco!

D’estate invece adoro andare alla ricerca di una location che sia in grado di offrire un servizio ad effetto “Wow”.



L’effetto wow, in inglese wow factor, è in breve, la reazione sorprendente e non razionale di noi esseri umani, davanti ad un prodotto o servizio.


Le Dune Suite Hotel, a Porto Cesareo, loro sì che hanno l’effetto wow! La terrazza sul mare permette agli organi di senso dell’essere umano un sublime incontro; agli occhi permette di vivere in un vero e proprio dipinto naturale, in cui l’azzurro del mare insieme al celeste del cielo creano uno scenario mozzafiato dove i pensieri in quell’istante svaniscono, lasciandosi trascinare completamente. Sempre sulla terrazza, intanto, arriva il menù dove poter scegliere piatti innovativi e al tempo stesso esaltati dai sapori del loro territorio.


Il ristorante “Aqua” trova il giusto connubio, senza tralasciare niente infatti, sono riusciti a risaltare la tradizione senza però dimenticare l’innovazione presentando piatti in grado di stimolare l’organo di senso più delicato e memorabile.


L’olfatto chiama proprio dopo aver terminato il pranzo, quando a pochi passi dalla terrazza chi resiste gode solo a metà. L’idea di poter sentire il profumo del mare è un qualcosa di straordinario, soprattutto per chi non ha la possibilità di vivere vicino a scenari di questo genere.


Secondo te il mare che profumo ha?


Il profumo è collegato all’immagine, ad esempio il profumo del mare mi ricorda la corsa per prendersi il posto migliore sulla spiaggia, mi ricorda di quando aspettavamo il tramonto per fotografare lo scenario migliore e mi ricorda anche quando da piccola mia mamma mi cospargeva la crema solare ovunque, pur di non farmi prendere l’insolazione.


Quel profumo che dal mare porta alla luce tanti ricordi, in realtà, esiste realmente ed ha un’origine chimica; la prima molecola è denominata solfuro dimetile, la seconda è composta dai dictioptereni e per ultima abbiamo i bromofenoli. Non entro nel merito della composizione di ogni molecola, ma di fatto il mix di questi tre elementi creano il rinomato profumo del mare.


La giornata a “Le Dune Suite Hotel” prosegue attratti dalla posizione del lounge bar vista mare; è impossibile non lasciarsi trasportare quando a fine tramonto, la spiaggia finalmente deserta può concedere il suono delle onde del mare solo a te; la giornata però non è ancora terminata.


Se c’è una cosa che mi piace, è sentire la mia pelle completamente ricoperta di olio pronta per un massaggio a fine giornata. Il massaggio è una forma di comunicazione in quanto attraverso il tocco consapevole dell’operatore permette il totale rilassamento del cliente, è in questo momento che avviene uno scambio che va oltre le parole, si scambiano i respiri, i ritmi cardiaci e i silenzi, diviene per questo motivo una forma di trasmissione, non semplice, ma di grande privilegio.


Le Dune Suite Hotel è l’esempio di uno splendido scenario in cui vengono coinvolti tutti i cinque sensi; siamo partiti dalla definizione del bisogno di ognuno di noi fino a come implementarlo, dal conoscere il profumo del mare a cos’è un massaggio.


La verità, caro lettore, è che il tanto amato mare che fa da cornice a molti film, ai dipinti e alle foto di Instagram, porta a galla non solo le boe ma anche i ricordi.


Raccontami che ricordo hai tu del mare e io ti insegno a prenderti cura di te.


Articolo a cura di: Stefania Giampalmo



24 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti