Hai un Daniel Wellington? Ecco cosa non sai!

Regalare, ma anche regalarsi, un orologio è uno di quei riti che prima o poi spetta a tutti. Un po’ come i bracciali, gli anelli o le collane. Quel tipo di acquisto che in qualche modo vuole rappresentare una spesa pensata e fatta con cura. In fondo, si sta scegliendo un accessorio che andrà indossato in molte occasioni, sapere cosa si acquista è fondamentale.


Questo articolo non è scritto da un tecnico o un professionista del settore... è scritto da me, Riccardo! Questa volta ho deciso di uscire dalla mia categoria della rivista (comunicazione) per raccontarvi questa mia particolare passione: l'orologeria.


Riccardo, cosa significa il titolo dell’articolo? Ci si potrebbe chiedere!


Dovete sapere, innanzitutto, che quello dell’orologeria è un mondo ampio, ogni gusto ed esigenza riesce a trovare il proprio spazio e motivo di esistere.


Fino ad un paio di anni fa io stesso credevo che gli orologi si dividessero tra moda e lusso: da una parte i prodotti da “centro commerciale” e dall’altra quelli da boutique. Maserati, Breil, Festina, Daniel Wellington contro Rolex, Omega e via dicendo, per intenderci.


Mi vergogno di aver pensato tutto ciò. Ecco la mia esperienza.

Alla fine del quinto anno di scuola superiore, ricordo un giovane me che avrebbe voluto regalarsi un orologio per coronare la fine del percorso scolastico.

Fu così che questo ignaro ragazzo (sì, sto parlando di me in terza persona) aprì Google e digitò << orologi da uomo sotto i 200 euro>>. Gli si aprì un mondo.


La scelta ricadde tra un Daniel Wellington da 100 euro e un Gucci da 150. Orologi molto belli, alla moda ma... peccato non fossero dei veri orologi! Alla fine dell'articolo vi dirò cosa scelsi di comprare ; )


Ecco la prima informazione da tenere a mente, esistono due tipologie di orologi: al quarzo e meccanici. I primi funzionano grazie ad una batteria, i secondi grazie a dei veri e propri motori fatti di meccanismi costruiti con rubini e leghe di metallo.


Vi fermo subito, gli orologi meccanici non costano sempre più dei quarzi come si potrebbe presupporre. Quella che gli appassionati definiscono “rovina dell’orologeria” altro non è che una moltitudine di orologi alimentati a batteria e venduti a prezzi completamente ingiustificati. Il danno più grande è arrecato dalle case di moda: perché un’azienda che disegna abiti dovrebbe mettersi a produrre orologi? Semplice, per buisness. Hanno piena facoltà di farlo oltre a ingenti risorse e mezzi per essere presenti in molte vetrine e pubblicità.


Ma l’orologeria è molto di più ed è alla portata di tutti!


Sapevate, ad esempio, che produrre un Daniel Wellington costa all’incirca 2 euro? Pensare che venga rivenduto anche solo a 50 euro mi imbarazza. Soprattutto sapendo che esiste anche un mercato del falso dove una copia viene comunque venduta ad un prezzo maggiore di quello di produzione originale. Di certo, il marchio Daniel Wellington ha saputo monopolizzare i social affermandosi come “l’orologio di classe per le tasche di tutti”.


Perché un orologio al quarzo ha meno valore di uno meccanico?


Ricordiamoci che DW (come molte altre marche note) vende prevalentemente orologi al quarzo, il loro difetto è uno soltanto: quarzo significa tecnologia equando questa si evolve… l’orologio finisce per morire. Raramente si può riparare. Un orologio meccanico è invece immortale, grazie a questo esistono i famosi “orologi del nonno”. All’epoca i quarzi non esistevano o comunque avevano un costo non indifferente. Gli orologi meccanici invece erano più comuni e anche più belli. Un meccanico fa scorrere le lancette in maniera più fluida di un quarzo, allo stesso tempo permette di sentirlo battere attraverso il ticchettio delle lancette ed il suono emesso quando lo si ricarica.


Quali sono i tipi di orologi presenti sul mercato?


Ecco le principali tipologie di orologi:


  • Dress: l’orologio formale ed elegante.

  • Diver: l’orologio da sub.

  • Field: l’orologio militare.

  • Aviator: l’orologio da pilota.

  • Tool: l’orologio tuttofare.


Ognuna di queste categorie copre tutte le fasce di prezzo, dai 20 fino a milioni di euro per i prodotti più esclusivi. Ognuna ha poi pregi,difetti e qualità differenti. Un dress watch difficilmente sarà resistente all’acqua come un diver watch, sarà tuttavia più leggero ed elegante.


Quali sono i migliori e più economici orologi meccanici?


Giappone e Svizzera sono le realtà in cui si producono i migliori orologi, sia come movimenti che come design e qualità dei materiali. Seguono poi Germania, Cina, Austria e Italia. Vi lascio qui sotto alcuni esempi di ottimi orologi meccanici e al quarzo che rispondono a tutte le esigenze. Chissà, magari diventerete degli appassionati anche voi!


Cerchi un orologio dallo stile casual o elegante?


Orient è il marchio numero uno quando si parla di eleganza a buon mercato, si tratta di un marchio giapponese che produce l’intero orologio: dal design al movimento interno. Quest'ultimo, seppur basico, è a tutti gli effetti un movimento di manifattura ossia un meccanismo completamente progettato e prodotto dall'azienda. Insomma, stiamo parlando di un prodotto con una qualità e una storia di tutto rispetto. Eccovi la foto del mio modello preferito, cliccando sul link potrete vederne molti altri!



Cerchi un orologio da usare al mare e sotto la pioggia?


Orient, Seiko e Citizen sono i tre marchi preferiti dai neofiti. In quasi tutti i loro orologi diver montano infatti la corona a vite, si tratta di una vita altamente resistente all'acqua grazie a delle protezioni interne. Pensate, questi orologi vengono ancora oggi usati dai subacquei senza alcun problema! Eccovi le foto dei miei modelli preferiti, cliccando sul link potrete vederne molti altri!



Cerchi un orologio che evochi lo stile militare?


Citizen e Timex mettono tutti d’accordo. In passato questi orologi venivano venduti a prezzi superiori ai 200-300 euro. Per fortuna oggi non è cosi, grazie a questi due marchi è possibile portarci a casa degli ottimi prodotti dallo stile avventuriero. Eccovi le foto dei miei modelli preferiti, cliccando sul link potrete vederne molti altri!



Cerchi un orologio da vero pilota?


Seiko, Citizen ed Orient vengono incontro alla richiesta. Una caratteristica di questi orologi è il diametro, il più delle volte si adattano su polsi dalle misure importanti proprio per le caratteristiche tecniche che possiedono. Eccovi le foto dei miei modelli preferiti, cliccando sul link potrete vederne molti altri!



Cerchi un orologio da vivere senza preoccupazioni?


Casio è la scelta giusta. Tutta la linea G-shock fa al caso tuo! Orologi, seppur digitali, dalla grande storia e tecnologia. Ideali per chi pratica sport e ama vivere certe esperienze senza la preoccupazione di fare danni estetici all'orologio. Eccovi la foto del mio modello preferito, cliccando sul link potrete vederne molti altri!



Siamo giunti alla conclusione e con questo primo articolo spero di avervi trasmesso parte della mia passione per l’orologeria. Ricordatevi che gli orologi sono oggetti immortali, capaci di portarsi dietro tutte le nostre avventure e ricordi. Diventano ancora più belli se tramandati di generazione in generazione. Non credete anche voi?


Dimenticavo, alla fine delle superiori scelsi di lavorare durante l'estate e con una parte dei soldi guadagnati comprai un bellissimo Longines Hydroconquest. Ricordo di averlo utilizzato in tutte le occasioni, dal test di università fino alle sciate in inverno. Quanti graffi e ricordi!


Articolo a cura di: Riccardo Galvagni



58 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti