Alla scoperta del “Significato Radicale” delle parole

Se vi dicessi che tutti parliamo il Latino e il Greco – ma anche l'Arabo, il Francese, l’Inglese, il Sanscrito, il Tedesco, l’Ebraico e il Giapponese – senza aver studiato queste lingue?


Sono Yari Motolese, ho 19 anni, studente del Liceo De Sanctis Galilei con indirizzo Classico di Manduria (TA) e mi appassiona lo studio dell’etimologia delle parole. La voglia innata di comunicare e l’estro creativo che mi contraddistingue hanno contribuito, proprio negli anni di Liceo, a divulgare questa strana passione che oggi prende il nome di “Significato Radicale”.



Sono sempre stato affascinato dallo studio delle lingue, soprattutto quelle classiche o, come mi piace chiamarlo, lo "studio della verità".


Nutro inoltre una grande curiosità verso i Social Network e il disegno grafico, pertanto, creando un connubio originale tra le mie passioni, ho dato vita a "Significato Radicale" una community che su Instagram oggi conta più di 2100 followers.


"Significato Radicale" contiene l’analisi etimologica di numerosissime parole italiane, ma anche straniere che, molto spesso, riportano in vita, nella loro radice, le meravigliose lingue classiche. Perché ho voluto aprire questa pagina? Sono fortemente convinto che conoscere i significati delle parole possa aiutare a conoscere meglio la propria lingua, ma anche le altre; inoltre ritengo che ciò possa rendere più consapevoli dell’uso di molte espressioni nel sermo cotidianus, e quindi del linguaggio colloquiale che quotidianamente parliamo. E non vi nascondo quanto sia affascinante scoprire talvolta che le parole mostrano un’origine del tutto opposta a quella che hanno assunto oggi. La meraviglia dell’evoluzione che il tempo e l’influenza linguistica di altri popoli esercitano su alcuni termini non smettono di entusiasmarmi.


Ora voglio rivelarvi il mio mondo, attraverso il significato radicale di tre parole di uso comune, ma di cui sicuramente ignoriamo l'etimologia:



1- OK lo utilizziamo spesso nel corso della giornata, nelle numerose affermazioni che facciamo. È un termine Americano? Inglese? ... e se vi dicessi che deriva dal greco όλα χαλά [Òla Kalà] che significa "tutto bene"?


2- DIVANO lo si associa generalmente al relax, al riposo e all'ozio. Eppure il significato radicale della parola di origine Araba diwan, è "ufficio". Nell'antichità, infatti, le operazioni burocratiche venivano svolte su questi comodi divani con funzioni d’affari.


3- COMPUTER siete convinti che derivi dall'Inglese? Assolutamente no! È di origine Latina, computare, "calcolare"


Anche la pubblicità è un mondo che studia l’etimologia di numerose parole che utilizza nei suoi spot: la Pepsi, tra le bibite frizzanti più famose al mondo utilizza una parola Greca πέψις [pèpsis] che riporta come significato “digestione”, proprio per rappresentare una delle caratteristiche della stessa bevanda.


E ancora, i nomi di persona hanno spesso un significato radicale molto peculiare, come ad esempio “Matteo” che deriva dall’Ebraico mattath e Yah, ossia letteralmente “dono di Dio”.


Poliglotti senza saperlo! Ma tranquilli, ci può aiutare il “Significato Radicale”!



COLLABORAZIONE - Articolo a cura di: Yari Motolese



308 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti